EtnaCoffee, la tavola calda a Londra La scommessa di due fratelli catanesi

FORMAZIONE E LAVORO – Arancini, cipolline, cannoli e tutti gli altri prodotti tipici della tavola calda e della pasticceria etnea da qualche giorno si possono assaporare nella centralissima Victoria station. E i creatori, i due fratelli Gaetano ed Enrico Bauso, puntano già in alto: «Vogliamo diventare una catena» Si chiama EtnaCoffee, ed è la scommessa di due fratelli catanesi a Londra: vendere il sicilian street food, ovvero arancini, cipolline, ma anche dolci come i cannoli, a un pubblico internazionale. «Io lo definirei un bar tavola calda catanese in chiave inglese: prodotti tipici, ma immagine fresca e moderna. Umberto Travagli ha ideato il branding ed eseguito il concept con un’idea precisa», spiega Gaetano Bauso, 43 anni, manager e ideatore «del concept, del businness plan e di tutta la parte finanziaria. Puntiamo a diventare una catena dopo un primo periodo di rodaggio».
[Read More]

Leave a Reply

13 − 1 =