PRESS AND MEDIA

ARTICLE FROM:

ARTICLE FROM:

ARTICLE FROM:

“British shoppers spent £623m on Small Business Saturday

Consumers spent 24pc more at small businesses on the dedicated shopping day this year than in 2014

George Osborne lent his support to Small Business Saturday, visiting stallholders at the market at The Treasury
British consumers spent £623m with small firms across Britain as part of Small Business Saturday, according to analysis. Falling on 5 December, the initiative, now in its third year, attracted 24pc more cash than in 2014, an increase of £119m. #SmallBusinessSaturday trended on Twitter on the day and 100,000 tweets referring to the inititaive were sent on the day itself, according to American Express, a supporter of the event. …
We sold 15pc to 20pc more arancini [filled balls of rice] and cannoli [Sicilian pastry desserts],” said Enrico Bauso, founder of Sicilian street food brand Etnacoffee. “We were …
[Read More]

ARTICLE FROM:

“ONE of the Small Biz 100” in UK 2015

Preparations are under way to make Small Business Saturday on 5 December 2015 – an event encouraging consumers to swap their shop from a multinational to a small, local business – the biggest ever

Anna Soubrey, the Minister for Small Business lends her support to the Small Business Saturday campaign
Anna Soubrey, Minister for Small Business, lends her support

y 28 August, the Small Business Saturday 100 will be unveiled. These are the 100 firms that the SBS organisers believe reflect the diversity of Britain’s small businesses, and span sectors from brewing to app-making to skydiving.
Most of the companies on this list have never received press coverage – they are truly the unsung heroes of the small-business sector. Many also actively help other small businesses to get off the ground. As for the Small Business 100 – this year’s stars of the show – here’s the full list:
[Read More]
ARTICLE FROM:

Londra, quattro mesi da record per EtnaCoffee «Abbiamo fatto conoscere lo street food siciliano»

Quattro mesi di attività e di successi. L’apertura a breve di un nuovo locale in una zona centrale della capitale. Il posizionamento sul portale Tripadvisor tra i primi 25 ristoranti e tra i primi tre nella categoria caffè in una metropoli come Londra. E, pochi giorni fa, la selezione tra le cento small business più interessanti d’Inghilterra. Un riconoscimento importante a livello imprenditoriale per una realtà siciliana, partita da Catania. Eppure per i creatori di EtnaCoffee – il locale londinese fondato da un gruppo di giovani etnei – il risultato più gratificante «è essere apprezzati da chi non è siciliano e si avvicina al nostro modo di intendere lo street food». [Read More]

ARTICLE FROM:

“Il mio arancino il più buono di Londra. Ma in Italia non sarei riuscito a costruire tutto questo”

Due siciliani hanno conquistato la City con il loro EtnaCoffee: su TripAdvisor è il ristorante più votato
“Stavamo bevendo una birra a casa e ci siamo chiesti: perché non vendere lo street food siciliano a Londra?”. Poi sono serviti due anni, tanti studi di mercato, la realizzazione di un progetto dettagliato e la decisione di trasferirsi nella capitale britannica. Nessuno, nemmeno Gaetano Bauso, i suoi fratelli e sua moglie si sarebbero aspettati di ritrovarsi, dopo solo un mese dall’apertura di “EtnaCoffee” in cima alle classifiche di Tripadvisor. 1436356242-schermata-2015-07-08-13_27_23 Il miglior ristorante e il miglior coffee shop di Londra parlano italiano, siciliano per la precisione. A “Victoria Arcade”, nel cuore della City, c’è un “corner of Sicily”. I clienti che ne assaggiano gli arancini si rovesciano in massa su TripAdvisor per recensire con cinque stelle questa piccola attività, nata da un bicchiere di birra e destinata a crescere. A diventare un marchio. [Read More]
ARTICLE FROM: Italian Kingdom -

MIMMO PINTACUDA: UNA SERATA SICILIANA TRA ARANCINI E FOTOGRAFIAFotografia di Stefano Broli

  • Fotografia di Stefano Broli

Mimmo Pintacuda appartiene a quella generazione di fotografi la cui produzione è stata conosciuta, anche se il termine giusto sarebbe ‘scoperta’, con la diffusione della fotografia a mezzo di comunicazione e racconto.

Come d’altro canto stava facendo Robert Frank negli USA con il suo The Americans, Mimmo Pintacuda ha raccontato le abitudini, le dinamiche e le facce di Bagheria, il piccolo paese in provincia di Palermo che ha dato i natali anche aGiuseppe Tornatore e dove sembra che il tempo viaggi a rallentatore. Persino oggi.

Il rapporto con Tornatore è in qualche modo eloquente e una perfetta sintesi della vita di Pintacuda. Fotografo sì, ma durante la sua vita anche proiezionista nei cinema di Bagheria. Lui stesso racconta di questo bambino, Tornatore appunto, che sgattaiolava in sala di proiezione a vedere il cinema dall’oblò del macchinista.

Così come il personaggio di Totò fa in Nuovo Cinema Paradiso, capolavoro indiscusso del regista, trovando in Alfredo, proiezionista, un’ispirazione e un legame quasi paterno.

[Read More]
ARTICLE FROM:

Etnacoffee e il sogno siciliano diventato realta’

Londra – Sono i produttori di arancini più buoni di Londra- La Sicilia sembra essersi trasferita nel centro di Londra, precisamente a Victoria. Come sia possibile tutto ciò? Due fratelli siciliani, Enrico e Gaetano Bauso, specializzati in due campi differenti, hanno abbandonato la loro vita italiana per tentare la fortuna e, dati i risultati, ci sono riusciti alla grande. L’idea nasce due anni e mezzo fa. Enrico già esperto nella ristorazione, ha vissuto 2 anni a Miami lavorando come manager, a Parigi e a Montecarlo. Gaetano si è fatto spazio nel complicato mondo del marketing lavorando per Vodafone. Insieme hanno voluto dar vita alla loro idea, quella di riportare i bar siciliani a Londra, una città che offre tanto spazio, soprattutto al settore food. Ma come hanno fatto questi ragazzi? Hanno abbandonato la loro realtà e la loro quotidianità, portando a Londra mogli e figli. Sicuramente è stata una decisione azzardata, ma è bastato poco per dare inizio al loro successo con la promessa di creare una catena di Etnacoffees nel giro di pochi mesi. Sono i produttori di arancini più buoni di Londra, o almeno così dicono i turisti, tra cui gli stessi siciliani. [Read More]

ARTICLE FROM:

EtnaCoffee, la tavola calda a Londra La scommessa di due fratelli catanesi

articol1 FORMAZIONE E LAVORO – Arancini, cipolline, cannoli e tutti gli altri prodotti tipici della tavola calda e della pasticceria etnea da qualche giorno si possono assaporare nella centralissima Victoria station. E i creatori, i due fratelli Gaetano ed Enrico Bauso, puntano già in alto: «Vogliamo diventare una catena» Si chiama EtnaCoffee, ed è la scommessa di due fratelli catanesi a Londra: vendere il sicilian street food, ovvero arancini, cipolline, ma anche dolci come i cannoli, a un pubblico internazionale. «Io lo definirei un bar tavola calda catanese in chiave inglese: prodotti tipici, ma immagine fresca e moderna. Umberto Travagli ha ideato il branding ed eseguito il concept con un’idea precisa», spiega Gaetano Bauso, 43 anni, manager e ideatore «del concept, del businness plan e di tutta la parte finanziaria. Puntiamo a diventare una catena dopo un primo periodo di rodaggio». [Read More]
ARTICLE FROM:

Londra, lo street food siciliano conquista la “city”

174644383-4cba6265-413a-4a88-b298-989f50ef6931 “Se la Regina vuole un arancino noi glielo portiamo a piedi, direttamente al Buckingham Palace”. Sono i fratelli catanesi Gaetano e Enrico Bauso che nel cuore della City londinese, a Victoria Station, hanno creato l’etnacoffee, il primo corner di Sicilian street food nel Regno Unito, con tanto di arancini al ragù, pistacchio o alla norma, cipolline (che stanno andando fortissimo), pizzette, scacciate, cannoli alla ricotta, cassate e tanti altri pezzi gustosi della tavola calda siciliana. Gaetano ha lavorato 14 anni in Italia per Vodafone fino a ricoprire il ruolo di account manager sales, ma a un certo punto della sua vita ha guardato negli occhi suo fratello Enrico che aveva già esperienza nel campo della ristorazione e insieme hanno deciso di scommettersi all’estero: “L’abbiamo fatto per il futuro dei nostri figli – raccontano i fratelli Bauso – Perché fare qualcosa di nostro in Italia sarebbe stato impossibile”. [Read More]
скачанные файлы– TGR SICILIA
Screenshot_1122

Etna Coffee, Sicilian street food in London: it’s a YES for me!

Lately I have been caught up in the ‘British got talent’ tv show really badly, so… when yesterday I went to try the first Sicilian street food spot in London, I felt I was the Simon Cowell of the situation: critical about the food, because I wanted to check if it was actually the real thing and if by tasting that food I could have the magical feeling of being brought back to my home city Palermo.
[Read More]

Mangiando arancini sotto al Big Ben

La tavola calda di EtnaCoffee La tavola calda di EtnaCoffee

Un pezzo di Sicilia in una delle strade più centrali di Londra. Anche qui, nella terra della Regina, dallo scorso marzo ci si può “rimpinzare” di arancini (alla carne, agli spinaci, alle melanzane e bacon), cipolline, cannoli, cassatelle (anche di Agira), pizzette e di tutti quegli altri prodotti tipici della tavola calda e della pasticceria di cui normalmente un siciliano a Londra sente la mancanza.

[Read More]

The Radio interview – Audio Rai.TV

[sc_embed_player_template1 fileurl=”http://www.etnacoffee.net/wp-content/uploads/2015/05/maggio1.mp3″]

FACEBOOK REVIEWS:

Alessio Tommaso Salerno — 5 steaI migliori arancini?….a Londra of course! (di cussa) E poi champagnino (Little Moet Chandon), cartocciate, cipollini, pate’…e naturalmente coffee forte come il nostro vulcano! Servizio 1000! (service 1k) [Read More]

#arancini to get your #monday better!
#etnacoffee #bakerstreet #victoriastation
... See MoreSee Less

View on Facebook

... just a little shoot of our lunch menù.
What are you waiting for?
#friday #etnacoffee
#bakerstreet #victoriastation
... See MoreSee Less

View on Facebook

Looking for #Christmas #catering?

Contact us now:
orders@etnacoffee.net

#etnacoffee
... See MoreSee Less

View on Facebook